Irish 4 The People

le nuvole fra la testa

Campi di grano giugno 27, 2013

Filed under: Senza categoria — persulla @ 5:27 pm
Tags: , , , , , ,

wheat field

Voglio andare in un luogo circondato da campi di grano. Lo posso fare perche’ non sono celiaca.

I miei fiori preferiti sono sempre stati i girasole. Ma io ora voglio vedere i campi di grano.

Vivo a Londra da un anno e mezzo. La mia citta’ mi e’ sempre mancata.

Sono tornata da due settimane nella mia Brescia. Passero’ qui tutta l’estate.

Scrivo gli accenti come fossero apostrofi perche’ ho un computer inglese. Attraverso la strada e rischio di essere investita ogni volta perche’ guardo sempre prima a destra. Mi scandalizzo se le auto non mi fanno passare sulle strisce pedonali. Sono cosi’ felice di poter raggiungere piu’ o meno ogni posto in bicicletta. Mi sembra assurdo che non ci sia la wireless nei locali pubblici. Trovo la metropolitana ancora piu’ inutile di quando gia’ non la considerassi quando votai NO al referendum. Non capisco l’utilita’ di una metropolitana che parte ogni 10 minuti e che durante i giorni feriali effettua l’ultima corsa alle 10.30 pm. Sono inoltre convinta che una gran fetta di viaggiatori non paghi il biglietto: la frequenza dei controlli e’ ben rada.

I girasoli per me hanno sempre rappresentato il bello, il nuovo, la giovinezza, i colori, l’avanguardia, la freschezza.

I campi di grano sono piu’ malinconici, come le foto color seppia. Ricordano la campagna, i lavori manuali, le uova montate con la frusta a mano, i racconti degli anziani.

Le persone che mi stanno incontrando, da quando sono tornata a Brescia, mi dicono che sono cambiata. Che sono meno raggiante.

Non so se sono meno raggiante. Credo di essere color seppia.

Voglio vedere i campi di grano. Ho bisogno di ristabilire un rapporto con la mia terra, con le mie origini, con antichi sapori e racconti. Ho voglia di prendermi cura della mia famiglia, della mia gente, dei miei amici.

I girasoli saranno sempre belli. Hanno una luce che mi attirera’ sempre.

Tuttavia, il tempo della riflessione e della semina per me e’ arrivato. E lo dico con il sorriso.

Un nuovo sorriso, meno spalancato, meno sguaiato. Meno raggiante, forse. Ma piu’ sincero.

Voglio andare a vedere i campi di grano.

Annunci