Irish 4 The People

le nuvole fra la testa

Riempirsi. febbraio 19, 2010

mio fratello mi diceva che adesso tra amici si usa dire “mi piace questo elemento”.

e io stanotte ho fatto incubi pazzeschi, litigate folli su facebook. ripeto. litigate folli su facebook.

se me l’avessero raccontato, non ci avrei creduto. io che in facebook non ci volevo nemmeno entrare. la cosa che mi fa più specie è il non poter negare che da un anno e mezzo facebook ha davvero modificato parte del mio modo di vedere la vita e le relazioni.

mi è servito ancor più di myspace per conoscere nuovi gruppi musicali, nuovi cantautori, per esplorare la realtà musicale bresciana, i suoi locali.

mi è servito per tenermi in contatto con amici lontani, con cui probabilmente avrei perso ogni rapporto, almeno temporaneamente.

mi è servito per pianificare progetti, risparmiare soldi sul cellulare…

e, mi infastidisce ammetterlo, ma mi è servito anche per conoscere persone nuove. o ri- conoscerle. sì, è vero che molte persone si perdono in facebook come si sono perse  e si perderanno in altri social networks. perdono di vista la realtà e si buttano solo sul virtuale.

nel mio caso, tuttavia, facebook è servito più che altro come surplus.

io sono un “animale sociale”. adoro stare tra la gente. ho un costante bisogno di “riempirmi” di persone, risate, musica, cultura, teorie, lotte, luoghi e nonluoghi.

ed è vero che senza facebook forse non avrei vissuto tante serate e tanti eventi che mi hanno riempito. senza che questo lo renda uno strumento meraviglioso ed indispensabile. ma ciò che penso è: finchè esiste, perchè non sfruttarlo?

Annunci
 

Friends! febbraio 16, 2010

Filed under: Irish su Irish — persulla @ 12:20 am
Tags: , , , , , ,

…per me sentirsi a casa è ritrovare le vecchie abitudini, andare nei soliti posti con i soliti amici… ridere come degli scemi per delle boiate… avere modi di dire nati da aneddoti solo nostri…correre sotto la pioggia con in testa una borsa da due euro (ma impermeabile!)…passare ore a guardare bancarelle assurde, facendo a gara a chi addocchia l’oggetto più kitch…mangiare panini improponibili…parlare in accento romagnolo ballando musica truzza aspettando la porchetta…guardare locali nuovi da fuori…entrare, dire “che bello” e uscire facendo gli gnorry…

è davvero incredibile come gli amici possano rendere meravigliosa una cosa così banale come la fiera di san faustino.

ed è altrettanto incredibile come una serata possa drasticamente cambiare l’umore dei giorni successivi… in meglio 🙂

 

Fuga di cervelli…amici gennaio 11, 2010

Filed under: Irish su Irish — persulla @ 11:59 pm
Tags: , , ,

…pian piano se ne vanno tutti. chi in australia, chi in cina, chi a new york…

non so, mi sento un po’ come beth di piccole donne.

la sua battuta era tipo “perchè ve ne volete andare tutte?  io sto così bene qui”…beh la mia non è proprio identica…io non sto bene adesso, nè a brescia nè in italia. ma non vorrei vivere in nessun altro posto. voglio stare nella mia terra, voglio renderla un posto migliore.

però…tutti questi amici che se ne vanno…sono come piccoli strappi al cuore.

certo, è la vita, è lo scorrere naturale degli eventi. è come quando sei piccolo, impari ad andare in bicicletta, e ti sbucci le ginocchia. è pressochè inevitabile. ma saperlo non è che ti allievi il dolore….