Irish 4 The People

le nuvole fra la testa

Campi di grano giugno 27, 2013

Filed under: Senza categoria — persulla @ 5:27 pm
Tags: , , , , , ,

wheat field

Voglio andare in un luogo circondato da campi di grano. Lo posso fare perche’ non sono celiaca.

I miei fiori preferiti sono sempre stati i girasole. Ma io ora voglio vedere i campi di grano.

Vivo a Londra da un anno e mezzo. La mia citta’ mi e’ sempre mancata.

Sono tornata da due settimane nella mia Brescia. Passero’ qui tutta l’estate.

Scrivo gli accenti come fossero apostrofi perche’ ho un computer inglese. Attraverso la strada e rischio di essere investita ogni volta perche’ guardo sempre prima a destra. Mi scandalizzo se le auto non mi fanno passare sulle strisce pedonali. Sono cosi’ felice di poter raggiungere piu’ o meno ogni posto in bicicletta. Mi sembra assurdo che non ci sia la wireless nei locali pubblici. Trovo la metropolitana ancora piu’ inutile di quando gia’ non la considerassi quando votai NO al referendum. Non capisco l’utilita’ di una metropolitana che parte ogni 10 minuti e che durante i giorni feriali effettua l’ultima corsa alle 10.30 pm. Sono inoltre convinta che una gran fetta di viaggiatori non paghi il biglietto: la frequenza dei controlli e’ ben rada.

I girasoli per me hanno sempre rappresentato il bello, il nuovo, la giovinezza, i colori, l’avanguardia, la freschezza.

I campi di grano sono piu’ malinconici, come le foto color seppia. Ricordano la campagna, i lavori manuali, le uova montate con la frusta a mano, i racconti degli anziani.

Le persone che mi stanno incontrando, da quando sono tornata a Brescia, mi dicono che sono cambiata. Che sono meno raggiante.

Non so se sono meno raggiante. Credo di essere color seppia.

Voglio vedere i campi di grano. Ho bisogno di ristabilire un rapporto con la mia terra, con le mie origini, con antichi sapori e racconti. Ho voglia di prendermi cura della mia famiglia, della mia gente, dei miei amici.

I girasoli saranno sempre belli. Hanno una luce che mi attirera’ sempre.

Tuttavia, il tempo della riflessione e della semina per me e’ arrivato. E lo dico con il sorriso.

Un nuovo sorriso, meno spalancato, meno sguaiato. Meno raggiante, forse. Ma piu’ sincero.

Voglio andare a vedere i campi di grano.

 

Categoria inesistente: Irish sulla sfiga. ottobre 28, 2010

…ehi ma il tuo blog?
…eh, non ho più tempo.
…peccato! era carino. faceva ridere, a volte. era reale.

beh, volete ridere ancora di me?
stasera ho parcheggiato sotto casa.
ho messo in prima, ho tirato il freno a mano, e ho tirato fuori le chiavi dell’auto, la mia mitica cuore.
sì.
e poi mi sono cadute le chiavi di mano.
ora, quante probabilità ci sono che un oggetto cada nel punto più piccolo di un luogo?
non ne ho idea, non sono mai stata ferrata in statistica. immagino poche. una percentuale molto bassa.
un po’ come arrivare alla presentazione della tesi di laurea con una chiave usb troppo grande (venerdi 17 luglio 2009: una serie di sfortunati eventi).
beh, in ogni caso, le suddette chiavi dell’auto mi sono cadute sotto il freno a mano.
dopo aver passato almeno mezz’ora – approssimando per difetto – tentando di recuperare l’oggetto perduto, mi sono arresa alla realtà dei fatti.
“beh, non potevi chiudere l’auto, ma eri sotto casa, poco male”, pensereste.
sì, certo…peccato che il mio portachiavi portasse anche le chiavi di casa.
…credo di aver detto tutto.

 

Up In The Air maggio 1, 2010

alex: “pensa a me come se fossi te, però con una vagina”

…geniale.

 

Ogni dittatura cancella i ricordi. aprile 24, 2010

…accade per gli esordi della Lega Nord, ed accade per la Festa di Liberazione.
E’ a questo che porta l’ignoranza.
Complimenti Italidioti.

 

question de couleur ! aprile 22, 2010



question de couleur !, inserito originariamente da xavier hinnekint.

 

Topic of Our Next Issue: Education

Filed under: Irish su Irish — persulla @ 10:53 pm
Tags: , , , , ,

 

Forse Solo I Vignettisti Sfuggono Alla Censura. aprile 16, 2010

Geniale.